Wedding Trends in Living Coral

Come ogni anno è il momento di sbirciare con forte curiosità quale sarà il colore must per il 2019: la nuova tinta Pantone che segnerà le tendenze è il Living Coral… quindi non possiamo fare a meno di scoprire novità e spunti per introdurlo nel tema Wedding!

pantone

Si tratta di una sfumatura di corallo molto chic che ci proietta immediatamente nel mood estivo. In effetti questa tinta ha spiccato fra tutte per sensibilizzare al problema dello sbiancamento che le barriere coralline stanno subendo per effetto dei cambiamenti climatici, vuole essere quindi, un messaggio che va al di là delle mode e della gradevolezza del colore… bensì si fa portavoce di un segno di rispetto e di umanizzazione verso le problematiche ambientali, e che sembra sempre meno comune in un’era come quella attuale in cui la digitalizzazione sembra allontanarci e distrarci da argomenti come questi.

Il mondo della moda e del design non possono non coniugare la necessità di tutelare la bellezza naturale che ci circonda, con i trend estetici che ci proporrà, per questo è importante non fermarsi i superficie ma andare infondo alle ragioni che hanno portato l’attenzione su questo colore, che si promuove simbolo di rispetto per la bellezza della Natura alla quale ci ispiriamo costantemente.

coral1

Questo colore dona un immediato senso di benessere ed ispira all’utilizzo di materiali naturali, per creare scenografie in linea con le attuali tendenze che hanno visto l’ascesa dei matrimoni eco-friendly.

Ecco quindi che i segnaposto prendono le forme della fauna marina e le location en plain air perfettamente si adatteranno ad ospitare banchetti ricchi di dettagli floreali e mise en place raffinate.

Vedremo sicuramente accostare l’oro al living coral, per esaltare l’eleganza sia in tavola che nei dettagli dell’allestimento. Le declinazioni saranno varie per adattare questa ispirazione allo stile degli Sposi.

Sulla scelta dei fiori il risultato sarà garantito… il coral living offre una vasta scelta di composizioni floreali che sapranno incontrare i gusti esigenti e le varianti più stravaganti.

Non c’è che l’imbarazzo della scelta… che questo colore sia fonte di ispirazioni non solo estetiche ma soprattutto etiche.

 

 

 

Photo Inspiration by Pinterest

“It’s Christmas time” … table setting & decorations

 

Ormai Il clima natalizio è entrato con fermezza nelle menti di tutti… iniziano i preparativi per accogliere le feste nel migliore dei modi, le città si riempiono di luci natalizie, i negozi ci stupiscono con vetrine ed allestimenti da capogiro e dalle finestre delle case si cominciano ad intravedere alberi di Natale illuminati e decorazioni di ogni genere.

Io come ogni anno mi metto all’ opera per creare allestimenti, decorazioni e mise en place che possano allietare i miei cari durante gli incontri natalizi, ma anche per dare qualche consiglio a chi con amore e curiosità mi segue e prende spunto dai miei lavori.

Il colore del Natale sempre protagonista ed indiscusso rimane il rosso, con le sue sfumature e gradazioni, nei miei allestimenti lo utilizzo per decorare l’albero di natale, per creare dei table setting e per allestire l’intero ambiente circostante, solitamente i colori che gli si affiancano e creano armonia sono il bianco, il verde, l’oro e l’argento.

 

 

Sono un’amante della matericità e dei contrasti, amo utilizzare tavoli con doghe di legno a vista, valorizzate da cristallerie e stoviglie preziose e delicate, che donino eleganza e valore alla composizione finale.cdc41816-6233-4048-803b-c04d93e516fc

 

 

Centritavola rigorosamente homemade, spesso realizzati con oggetti che già si hanno in casa, arricchiti da candele , muschi, rami di pino e bacche rosse, adornate da piccole pigne che esaltano la stagione che accoglie questa incantevole festa.

 

 

1221

Per i segnaposti basta dare spazio alla fantasia, io prediligo sempre oggetti realizzati a mano che preparo in casa, piccoli presenti semplici da assemblare, ma che faranno capire ai vostri ospiti che quel dono è stato realizzato apposta per loro. Piccoli cadeau come vasetti in vetro che contengano candele, pitturati a mano, o arricchiti da nastri e decori, o segnaposti realizzati con del cartoncino colorato arricchito da disegni che rappresentino renne, alberi di pino e palline di natale realizzate, come ho fatto io, avvalendomi dell’utilizzo di bottoni o piccoli oggettini in gesso.

7

 

 

 

 

 

 

Per gli amanti delle novità e della tavola “unconventional” voglio darvi qualche spunto dalle mie ultime due mise en place.

Geometrie nette, essenziali e decise, ammorbidite da tovaglie candide con decorazioni tono su tono, in stile più romantico. I colori predominanti sono il bianco, il viola e l’oro.

Stoviglie dalle forme pulite, prive di decorazioni, piatti bianchi e posate dalle forme lineari, calici e bicchieri trasparenti che esaltino e donino brillantezza e luce alla tavola. Centritavola formati da oggetti poligonali di colore oro che rappresentano , in maniera schematizzata la classica pallina natalizia, accostati da fiori viola che creano una composizione dall’impatto visivo deciso ed elegante …per gli amanti delle novità.

Il fiore all’occhiello per completare il tutto sono di sicuro le stelline in paillettes che ho pensato come segnaposti, luminose e divertenti .01a5c6dc-b84f-46e9-b711-3977dcdfbedc

 

 

98c35694-d3f7-4c3d-88bb-84c96af5d3b6

La stessa composizione si potrà declinare in una versione più delicata e classica, sostituendo gli elementi di colore viola come i tulipani e i segnaposti, con fiori di cotone, l’effetto visivo  cambierà radicalmente e il risultato sarà una tavola che ricordi le fiabe, dai paesaggi innevati e silenziosi …una tavola per gli amati dell’eleganza moderna.6d9a6383-1376-4c72-b989-201f18f81693

a9222e96-171f-4857-b891-86d5efa5b5d7ddf64f92-7635-4a28-8070-fc2103ba4ff0

Bomboniere: donare oggetti di tendenza, unici, ma soprattutto… utili.

La scelta delle bomboniere è uno degli elementi fondamentali considerati come la ciliegina sulla torta del matrimonio. Per cui, come la scelta delle partecipazioni o degli abiti o della location, le bomboniere meritano la stessa cura ed attenzione, cercando di selezionare tra le centinaia di proposte quella più adatta e che sia unica ma rappresentativa degli sposi. Non è detto che ciò che si trovi in commercio sia adatto a tutte le coppie, infatti da qualche anno in molti prediligono le bomboniere “fai da te”, uniche ed inimitabili. Si vedono molte idee innovative che pian piano vanno sostituendo le tradizionali e classiche bomboniere a cui siamo stati abituati nel corso degli anni, ma entriamo nello specifico…

Ultimamente la bomboniera eco friendly sta avendo grande successo soprattutto tra gli appassionati del verde… che essa sia una piantina grassa, una pianta aromatica, un piccolo bonsai o semplicemente una bustina contenete dei semini, questo dono risulta essere uno tra i più amati, sia dagli sposi che dagli invitati, in quanto simbolo di vita e longevità. Una volta scelta la piantina basterà confezionarla e renderla adatta all’evento, rivestendo il vasetto con del tessuto che lo impreziosisca e completando la confezione con un etichetta sulla quale gli sposi scriveranno un pensiero e lo firmeranno .1496841105619.jpg--come_utilizzare_l_ulivo_al_matrimonio

 

Bulbi-idea-regalobomboniere-eco-greenfotus1

 

Un’ altra tipologia molto gettonata è quella della bomboniera gastronomica, che allieterà i palati degli invitati. Le tipologie sono svariate, dal barattolino di miele, alle confetture, passando per piccole bottigliette d’olio o mini scatoline di cioccolatini, continuando con tisane e spezie di ogni tipo, il tutto rigorosamente Bio.

 

bomboniere-enogastronomiche_pepe

I profumatori sono un altro oggetto da poter regalare come bomboniera di nozze, un presente gradito che durerà nel tempo, da personalizzare con incisioni sul vasetto stesso, o con profumazioni uniche, create ad hoc per gli sposi. La scelta degli stili è infinita, dal vaso in vetro, al cristallo trasparente, ai pregiati vetri soffiati, passando per le porcellane o materiali moderni come il plexiglass. Molto in voga negli ultimi periodi sono i grandi vasi in vetro pitturati con motivi floreali e colori sgargianti, ma comunque le varianti di scelta sono moltissime adatte ad ogni tipologia di stile e gusto.maroc-and-roll-baci-milano1-1

 

Per gli amanti del fai da te, largo spazio alla creatività, potrete creare oggetti unici ed inimitabili ad un budget contenuto. Chi ha la passione del bricolage ha solo l’imbarazzo della scelta nel creare bomboniere personalizzate, dalle candele o saponette profumate create in casa, bottiglie decorate, conchiglie, sassi pitturati che possano funzionare da fermaporta.

Bomboniere_faidateA scopo benefico invece, è la bomboniera solidale, un modo utile per dare sostegno in maniera concreta alle associazioni che aiutano i meno fortunati o che si occupano di progetti per la cura e il sostegno di animali e ambiente.

Sacchetti-Scatoline-e-Pergamene-Credits

 

Per chi invece decidesse di sposarsi nel periodo natalizio, ecco a voi qualche idea decisamente a tema:

Le decorazioni natalizie sono sicuramente utili per chi allestirà il proprio albero di Natale, quindi una pallina in vetro, con i nomi degli sposi e la data delle nozze saranno un regalo ben gradito dagli amanti degli addobbi. Rimanendo in tema eco friendly invece, potrete donare dei piccoli alberelli di pino… simboli di forza e maestosità.

matrimonio-federica-palline-natale-personalizzate

 

bomboniere-matrimonio-a-natale

Inspiration By Google immagini

Honey Moon out of ordinary

Il viaggio di nozze è il momento più intimo che gli Sposi si ritagliano subito dopo la cerimonia e le aspettative che si ripongono in esso sono sicuramente alte in quanto è solitamente il Viaggio per antonomasia che battezza il lungo cammino di vita della coppia.

Solitamente siamo abituati a veder volare i novelli sposi in mete esotiche, paradisiache, dalle acque cristalline e dalla natura incontaminata. Effettivamente è impossibile non sognare di svegliarsi in un overwater a Bora Bora nella Polinesia Francese, alle Maldive, o alle Mauritius, alle Seychelles o alle Fiji… certamente queste mete d’incanto dove i Resort extra luxury promettono un soggiorno da favola a 5* restano alcuni dei paradisi naturali più esclusivi per garantire ai neosposi relax e benessere. Luoghi come questi, scelti anche da celebrity come Nicole Kidman, Pippa e Kate Middleton sono ancora attuali nelle prime scelte degli Sposi che vogliono coccolarsi ed immergersi totalmente nella natura.

Le tendenze però si sa, sono mutevoli e spesso passano da un estremo all’altro… quindi se fino a qualche tempo fa, la meta della luna di miele poteva sembrare una scelta scontata, in realtà stiamo assistendo a cambi di preferenze davvero inaspettati! Forse perché le nuove coppie hanno riscoperto uno spiccato senso dell’avventura, o forse perché stanno apprezzando maggiormente le differenti culture e le stanno vedendo come una ricchezza da approfondire… Fatto sta che molte coppie preferiscono girare fra gli Stati d’America alla scoperta di suggestivi panorami naturali come il Gran Canyon ed i tantissimi Parchi Naturali americani, o la selvaggia Amazzonia. Spesso i viaggi oltreoceano si compongono di una parte prettamente naturalistica ed una all’insegna della scoperta delle City, come New Orleans, New York, San Francisco, Miami … e perché no includendo un’escursione nell’affascinante Key West.

Altra forte tendenza riguarda la curiosità per l’Oriente… da sempre cultura piena di fascino, molto distante dalle nostre tradizioni è oggi una grande attrattiva che come un magnete attira tantissime coppie che hanno voglia di tuffarsi in una routine completamente diversa dalla loro.

Ovviamente fra le mete più in voga non potevamo non enunciare i Safari… ormai l’offerta turistica accoglie gli ospiti in Lodge dotati di ogni comfort che rendono le escursioni davvero piacevoli, coccolando le coppie al loro rientro senza nulla invidiare ai resort polinesiani!

 

Inspiration board: Il fascino del Matrimonio Invernale

Celebrare il proprio matrimonio in inverno è sicuramente una scelta fuori dal comune, di solito si preferisce l’estate per la sua esplosione di colori e per il favore delle condizioni climatiche che offrono la possibilità di allestire il banchetto all’aperto, ma per fortuna oggi gli sposi sfuggono sempre più ai cliché, in favore di scelte che rispecchiano maggiormente le loro aspettative.

Festeggiare le nozze sfruttando la magia delle scenografie invernali vuol dire poter usufruire degli addobbi e del fascino che rendono incantate e suggestive molte locations di cui restiamo estasiati con l’avvicinarsi del periodo natalizio. Sicuramente l’evento si svilupperà indoor e questo consentirà a sposi ed invitati di prepararsi con la massima serenità senza turbarsi per improvvisi cambi climatici o fenomeni temporaleschi. L’allestimento della location potrà avvenire con la massima calma e cura dei dettagli perché gli spazi saranno già a disposizione e gli imprevisti saranno così ridotti al minimo! L’organizzazione stessa dell’evento ne gioverà, certamente i tempi di ricerca di Locations, fotografo, catering e fioraio, saranno più brevi e non si troveranno le lunghe liste d’attesa estive o la difficoltà di far conciliare gli impegni dei vari fornitori dell’evento. Oltretutto essendo un periodo meno impegnativo per tutti i vari professionisti interessati, si potrà contare su un’attenzione maggiore ad osservare le esigenze degli sposi.

 

Anche la scelta del menù potrà giovarne e si potranno prediligere piatti dai sapori corposi e decisi, come cacciagione, formaggi, funghi o lunghe cotture aromatizzate.  Persino il Sweet corner potrebbe identificarsi in una versione out of ordinary, prevedendo fondute di cioccolato caldo, caldarroste, marron glacé, pralineria, o vin brûlé.

 

Un errore comune che si commette è ritenere l’inverno una stagione povera di flora, in realtà sono numerose le scelte per allestire angoli verdi d’effetto, con abeti innevati, ghirlande di arbusti sempreverdi, pigne, stelle rosse o bianche, bacche cangianti, protee, ellebori, amaryllis. Pensare che l’inverno non dia l’opportunità di utilizzare dei tocchi di colore, è un errore! Basti pensare a tutte le sfumature del rosso che subito ci rievocano il Natale, a cui si coniugano immediatamente lanterne e candele che scalderanno l’atmosfera e che insieme ad addobbi di abeti e agrifogli o pungitopo, renderanno un incanto chiese, mise en place e Corner.

 

Il rosso non sarà di sicuro l’unica tinta a cui ispirarsi, il blu e l’argento, o l’oro e il bianco potrebbero essere i temi centrali intorno a cui sviluppare ghirlande verdi o centritavola con eleganti candelieri.

Per non parlare poi della scelta dell’abito da sposa… subito la mente rimanda ad un immaginario in cui ci si avvolge in una stola o ci si culla in una pelliccia che dona un immediato fascino… anche la mantella così di moda in questo anno si impreziosisce ed incornicia la sposa.

 

Infine, non è secondario pensare ad un finale fiabesco, in cui il taglio della torta potrebbe avvenire in una corte innevata per l’occasione, sotto un cielo trapunto di luminose lampadine e circondati da abeti candidi come in una fiaba…

 

 

Inspiration by Pinterest

Eventi indoor, tra colori materiali e composizioni…consigli utili :

Col ritorno del freddo ci lasciamo alle spalle i tappeti erbosi e la brezza estiva dell’estate trasferendoci in luoghi al coperto.

Per avere degli allestimenti d’effetto che rievochino atmosfere ed emozioni particolari, voglio darvi qualche consiglio che sarà di sicuro utile e che vi aiuterà nella riuscita dell’evento, che esso sia aziendale, un compleanno, una semplice cena tra amici. Prendendo spunto da vari eventi da me creati ecco a voi qualche esempio da seguire:

Bisogna avere bene in mente quale possa essere la tematica da affrontare per non rischiare di mischiare vari stili che tra loro creerebbero confusione e disarmonia tra oggetti e colori.

Per chi volesse allestire un pranzo o una cena informale basterà fare una piccola ricerca tra stoviglie decorazioni e peltri che si posseggono in casa,  selezionare e decidere quali tonalità possano fare al proprio caso e cominciare a creare. In autunno mi piace utilizzare fiori scuri, vivacizzati da qualche macchia di colore accesa che potrebbe essere il giallo delle foglie o il rosso delle bacche per creare dei centrotavola caldi e vibranti, contornati da scaglie di corteccia ed impreziositi da vasi in cristallo. Piatti e sottopiatti neutri senza esagerare in decorazioni o rilievi e bicchieri rigorosamente in cristallo che richiamino i colori dei centrotavola per creare comunicazione tra i vari elementi utilizzati. Una chicca che donerà un “mood” autunnale alla composizione è quello di inserire in cestini di vimini o direttamente sparsi al centro della tavola, frutti secchi, come noci, nocciole, mandorle… questi piccoli accorgimenti doneranno alle vostre tavole eleganza, unicità e calore lasciando i commensali a bocca aperta.

Per cene ed eventi formali come feste di laurea, compleanni o eventi religiosi, la tecnica cambia, e il tutto si impreziosisce di dettagli e colori ad hoc.

Lunghe tavole adornate con runner e vasi alti, impreziositi da luci e fiori, cristalleria trasparente e brillante, stoviglie d’argento e segnaposti personalizzati. I colori scelti dovranno essere selezionati con cura e saranno loro a dare carattere a tutta la composizione. Le candele poste all’ interno di giare in cristallo trasparente o posti su candelabri d’argento illumineranno l’atmosfera donando calore e riflessi di luce ammalianti.

PHOTO-2018-11-05-09-35-14 (1)PHOTO-2018-11-05-09-31-44

Alternativa alla lunga tavola rettangolare sono grandi tavoli circolari, caratterizzati da centritavola eleganti costituiti da fiori pregiati e nel pieno della loro fioritura, il resto della tavola non necessiterà di grandi elementi decorativi ma semplicemente di tocchi di colori che richiamino i fiori o i tovagliati, il tutto risulterà semplice, elegante e pulito.

PHOTO-2018-11-05-09-36-25 (1)

Per chi invece volesse organizzare feste a tema o eventi aziendali il mio consiglio è quello di esagerare, dare spazio alla propria creatività realizzando oggetti unici e stravaganti, avvalendosi di colori sgargianti e decorazioni inusuali… per lasciare il segno nella mente degli invitati.

A tavola come in un bosco onirico

Ogni stagione ha i suoi colori, i suoi sapori e le sue peculiarità. Quando si crea una mise en Place si cerca di raccontare un’idea, di suscitare delle sensazioni negli ospiti che siederanno ed è importante contestualizzare l’allestimento che troveranno davanti a sé, con quanto li circonda fuori. Per questa mise en place realizzata appositamente per ricreare sulla tavola le suggestioni di un bosco autunnale, ho utilizzato elementi materici che caratterizzano questa stagione.

Se osserviamo con occhio attento la natura, noteremo che in questo momento dell’anno la luce pian piano diminuisce mentre frutta e verdura portano a compimento concentrazioni di sapori e colori come un arcobaleno di tinte vivaci: dal rosso dei melograni, al viola e giallo dell’uva fino all’arancio di zucche e cachi. Se si vuole creare una suggestione in tavola, è imprescindibile tener conto di questi elementi ed anzi, ci si deve ingegnare per coniugarli sapientemente. La mia scelta è ricaduta inevitabilmente sui frutti che più esprimono l’energia di questa stagione, il melograno dal suo rosso intenso e le castagne, simbolo per eccellenza dell’autunno.

La luce è uno degli aspetti fondamentali. Utilizzare i colori naturali del foliage e degli elementi legnosi, viene spontaneo… ma per farli risaltare come meritano è importante saper portare in tavola tocchi luminosi appropriati: la luce calda delle candele, qualche oggetto dorato che evoca il calore nell’accogliere l’ospite. Le dalie utilizzate attraverso i loro colori intensi, hanno portato un tocco luminoso e vivo ad una tavola che sprigionava   una sensazione di autunnale tepore.

Gli elementi naturali che troviamo ci riportano alla mente l’idea di un bosco onirico, un luogo in cui la luce tiepida ma accogliente ci fa accomodare con pacatezza e ci prepara ad assaporare gusti decisi ed avvolgenti, o vini rossi corposi. Non a caso la scelta delle stoviglie è ricaduta su questi soggetti dipinti a mano dall’artista Vicki Sawyer, che ama ritrarre gli animali cogliendo il loro lato pacifico, gioioso e spesso umoristico, arricchendoli con copricapi insoliti.

Nella mise en place non c’è solamente un’apparecchiatura, ma al contrario, c’è un’idea che trova la sua espressione materica, vi è l’aspetto emozionale che l’ospite proverà nel sedersi apprezzando tanta cura e minuziosità, conservando in sé un ricordo indelebile.

Un autunno in stile hygge

Solitamente per i festeggiamenti si attende che l’aria riscaldi e che la natura esploda rigogliosa… ma in realtà ogni stagione ha il suo fascino e se sapientemente utilizzati, fiori e frutti possono esaltare ogni mise en place.

L’autunno si caratterizza per i suoi frutti dai colori caldi, solari e vitaminici, ma anche per i suoi colori intensi come l’arancio ed il rosso in tutte le loro sfumature vivaci e cangianti.

Allestire esaltando ciò che la stagione ci offre vuol dire utilizzare bacche, frutti e foliage che caratterizzano gli scenari naturali. Ben si prestano candele e candelabri per scaldare l’ambientazione e contribuire a creare un effetto romantico e sognante. Ora più che mai la creatività trova terreno fertile, grazie all’impiego di dettagli insoliti da trovare nelle mise ne place, come ad esempio portatovaglioli con bacche e aromatiche, oppure portalight con rametti di quercia e ghiande, o ancora sottobicchieri in corteccia e foglie portapane.

Festeggiare una ricorrenza in questo periodo, o approfittare dell’atmosfera autunnale per organizzare un evento può essere un’ottima occasione per portare un pò della filosofia dello stile hygge fra i nostri ospiti.  Nella lingua norvegese questo termine indica lo “star bene”, ed assume una spiccata connotazione sensoriale intesa come quell’intimità e quella piacevolezza di stare insieme che si creano in un ambiente in cui il calore (sia reale che metaforico) della location ed il piacere per il buon cibo, fungono da legante. Le stagioni fredde e la filosofia hygge vanno a braccetto, creare un ambiente confortevole come un ottimo rifugio dallo stress (e dal gelo!) sarà la giusta spinta creativa per pensare ad originali accorgimenti, come tessuti caldi e avvolgenti, o aromi speziati sprigionati da candele, che renderanno la location accogliente e d’impatto.

 

 

L’importanza della formazione

Quanto è importante la Formazione per svolgere la professione di Events Planner? Io direi… semplicemente fondamentale!

Tutto inizia da una passione, da un’innata sensibilità alla bellezza che ci circonda, dal rispetto profondo per la perfezione della natura che ogni compie una miriade di piccoli miracoli sotto ai nostri inconsapevoli occhi ogni giorno.

Sicuramente l’amore per i fiori, per i materiali naturali, si nutre nell’animo ma il loro accostamento ed utilizzo si affina con la tecnica. La formazione è linfa vitale per chi sceglie di mettersi sempre in gioco ed accoglie nuove sfide aprendo le porte a nuovi spunti e tendenze.

Il mio percorso formativo inizia nella splendida cornice del Castello di Bracciano, dove al fianco di Sanda Pandza, celebre Wedding Planner dei divi di Hollywood, partecipo al suo corso da Wedding Planner e Staff; è un’esperienza unica, da lì inizia il mio lungo ed inarrestabile cammino. 

Amare una materia prima nobile come i fiori, è senza dubbio un requisito fondamentale per lavorare con passione e creatività ad ogni allestimento, ma per far in modo che il risultato sia a prova di effetto “wow”, è necessario acquisire competenze mirate… per questo ho impiegato tempo e dedizione guidata dalla sapiente Federica Ambrosini, nel MasterClass di Flower Art.

Poiché la voglia di sapere e saper fare è fonte inesauribile, mi sono spinta oltre, partecipando ad una delle esperienze formative più significative, che mi ha dato un imprinting unico: il corso da Wedding Designer con Silviadeifiori.

Momenti dai contenuti importanti, in cui sono intervenuti docenti del calibro di Pietro Figura e Doriano Missora.

Un altro aspetto a cui ho voluto dedicare tutta l’attenzione di cui necessitava, è stato il Galateo in tavola… e quale miglior mentore dell’Ambasciatore dell’eleganza italiana nel mondo?? È stato un vero piacere poter apprendere da Angelo Garini gli insegnamenti da portare direttamente sulla tavola di ogni Evento.

Ma la strada è ancora lunga e visto che il cammino spesso è più importante della

Meta, continuo ad impegnarmi per i miei Sposi e per gli Eventi che verranno, per offrire loro sempre il meglio… il prossimo novembre sarò ad esempio impegnata in un corso sul “Focus Marketing” con Roberta Torresan… per cui, ne verranno ancora delle belle!

L’inarrestabile desiderio di apprendere sempre qualcosa in piú trovo che sia sinonimo di umiltà intellettuale e professionale, non ci si deve mai sentire “arrivati” perché si può sempre migliorare, ma avere piuttosto l’entusiasmo di dire a se stessi che c’è ancora qualcos’altro da sapere!

Palette e ispirazioni d’autunno

Palette di colori caldi, avvolgenti, pronti a scaldare l’ambiente non appena le temperature scendono. L’autunno, che ha tardato un po’ ad arrivare comincia a farsi sentire, bussa sulle nostre finestre facendo soffiare le prime note di vento freddo e pian piano muta i colori della natura circostante, spegnendo i forti colori estivi e sostituendoli con caldi e vibranti colori ambrati.

Tonalità che vanno dal marrone, giallo, arancio, rosso mattone, rame, verde scuro… una cromia di colori che accostati non possono far altro che rendere armonica ed unica qualsiasi cosa circondino.

 

E quale miglior occasione, vista la stagione che generosamente ci regala questi elementi, per creare allestimenti ed eventi a tema?

Facendo dei semplicissimi esempi, ma dall’immediato risultato autunnale, possiamo cominciare cogliendo dei piccoli rami con bacche che  possono diventare elementi decorativi per vasi  o se i rami sono fini e sottili basterà attorcigliarli per creare delle bellissime corone  da posizionare come centrotavola, magari arricchite da frutta secca con al centro una candela.

 

Con i primi freddi anche le foglie più resistenti cominciano a cadere dagli alberi, beh perché non utilizzarle per qualche mise en place! Potremmo spargerle sulla tavola quasi a formare una tovaglia di foglie ricreando i tappeti erbosi dei boschi, magari aggiungendo qualche elemento in muschio o corteccia, oppure facendo dei piccoli mazzi di foglie creando dei mini bouquet contornati da frutta di stagione matura, come pere, mele, o frutta secca come castagne, ancora nei loro ricci, noci, nocciole, il tutto affiancato da candele che abbiano anch’esse colori in tinta con tutto l’allestimento e che profumino, rievocando odori speziati e fruttati.

 

Se festeggiate il vostro compleanno in autunno perché non creare delle ghirlande home made  utilizzando delle grandi foglie secche , cucite ad un nastro o spago e poi appese al muro… simpatiche ed economiche.

 

Per creare una tavola  formale ma che voglia seguire i sapori della stagionalità basterà rifornirsi di ciò che la natura ci offre dando spazio ad un po’ di fantasia…. La zucca è un must del periodo autunnale ma per non avere la solita tavola arancione basterà munirsi di qualche colore e pitturarle… di bianco, Tortora, crema, beige e posizionarle al centro del tavolo, affiancate da vasi in vetro trasparente con all’interno candele o frutta secca, avendo un risultato elegante che lascerà tutti a bocca aperta.

palette12

Ma le proposte sono infinite, per una tavola che accolga i commensali e portarli in esperienze sensoriali che evochino lo spirito autunnale,  dei sottopiatti in legno grezzo sono un idea originale, segnaposto formati da pigne, o ramoscelli di ulivo, ed un centrotavola composto da frutta a verdura decisamente di stagione, zucche arancioni, melograni, fichi… poggiati su tovagliato in tessuti tenui dalla texture grezza.

Questa stagione al contrario di come molti pensano, offre molti spunti creativi e qualunque sia la vostra preferenza, ricordate sempre di scegliere ciò che sentite più vostro, in linea con il vostro essere e che pensate vi possa meglio rappresentare…

 

pic by Pinterest