Buone vacanze!!!

Il tema è d’obbligo, oggi.  Settimana di Pasqua, vacanze da scuola, ‘ponte’ di qualche giorno dal lavoro, ergo … ferie, vacanze, suvvia si và!

Il classico qui in Italia è la gita fuori porta quindi non troppo lontano da casa e, anche per gli Sposi in procinto di nozze ed impegnative  relative organizzazioni, è bene rilassarsi un pò senza andare troppo lontano, anche perchè la nostra bella Tuscia Viterbese ci riserva tante piacevoli sorprese.

Dalla mia postazione privilegiata del Centro Italia poi, tutto è raggiungibile abbastanza facilmente, sud nord ed Isole comprese.

Per cui, se la promessa Sposa è un pò stressata, suggerisco al futuro maritino di portarla a rilassarsi in un bel Relais nella vicina Verde Umbria o in Toscana, sempre super fascinosa.

La Costiera Amalfitana è sempre nei miei pensieri e non credo si possa rinunciare ad un ultimo week end da fidanzati a Positano o Ravello … pensateci!

Sempre per rimanere in Campania una rilassante capatina a Ischia e alle sue Terme sarà un toccasana per le coppie che da qui a breve si tufferanno nei gravosi preparativi al matrimonio.

Schermata 2017-04-14 alle 10.21.42

Oppure che ne dite di qualcosa di alternativo, tipo Italia Minore a corto raggio? Io ho dei ricordi meravigliosi di un week end passato tra Chieti, dove non può mancare una visita al misterioso Guerriero di Capestrano, e Ascoli Piceno nella cui bellissima Piazza del Popolo si svolge, a fine aprile, la deliziosa sagra ‘Fritto Misto All’Italiana’.

Dai, qualche spunto di riflessione l’ho lanciato e per prenotazioni ed approfondimenti non avete che da chiamare Rosy e Claudia di Tuscialand, ne sanno una più del Diavolo!

Quanto a me, stasera mi involo verso la mia seconda patria, la Profumata Terra di Sardegna, come la ricorda sempre mio suocero: bisogna andare a controllare come ha passato l’inverno la nostra casetta di Onifai … o no?!? E noi ci sacrifichiamo volentieri alla causa!

IMG_2979

A tutti voi auguro Buona Pasqua, buone vacanze e buon riposo, tornerò coi miei consigli dopo le feste.

Felicitàààààààààààà

 

 

 

 

Tuscia felix: il Convento di San Francesco

Nella campagna di Gallese, piccolo comune della bassa Tuscia Viterbese, immerso in una natura strabiliante e rigogliosa, sorge il primo Convento Cappuccino del Lazio, qui dai primi anni del XVI secolo, oggi inglobato in una struttura di fascino per matrimoni ed eventi.

 

 

Il suo lussureggiante giardino di circa 10 ettari, scenario incantevole per un migliaio di persone all’aperto, le belle e curate costruzioni con capienti sale che possono ospitare fino a 300 ospiti, la Chiesa interna attiva e consacrata, il bel Chiostro e l’autorizzazione a poter celebrare matrimoni civili, fanno sì che sia una delle location più complete e frequentate nella nostra bella Tuscia.

Il disponibilissimo proprietario della struttura saprà esaudire ogni vostro desiderio in fatto di spazi per la cerimonia e il ricevimento e, affidandovi ad una professionista nell’organizzazione del matrimonio, riuscirete a realizzare una Festa Unica ed indimenticabile.

Schermata 2017-04-10 alle 08.57.00

foto dal sito

Sposi che state cercando la Location dei vostri sogni, fate una capatina in zona e magari insieme andiamo a visitare questo posto incantevole, sarà sicuramente di vostro gradimento!

 

 

 

 

Will you be my Bridesmaid? … damigelle, usi e … costumi

Nell’ambito delle figure che accompagneranno gli sposi nel giorno del matrimonio, particolare importanza ed interesse riveste il ruolo della damigella d’onore della Sposa.

Schermata 2017-04-02 alle 19.06.19

foto: looklikeamodel.it

In quanto al compito da svolgere, che è quello di accompagnare la sposa negli innumerevoli impegni di organizzazione delle nozze a cominciare dalla scelta dell’Abito da Sposa, aiutarla nella complessa opera di vestizione del grande giorno, essa è quasi sempre la Migliore Amica della Sposa o la Sorella, ma si può scegliere di averne più di una fino ad un numero massimo di otto.

Schermata 2017-04-02 alle 18.50.06

Viola e le sue Damigelle, a casa durante i preparativi

Per quanto riguarda l’abito da indossare il giorno della cerimonia, che è senza tema di smentita la parte più interessante del ruolo stesso, si prediligono abiti nei colori pastello e per quanto riguarda lo stile, deve essere in sintonia con quello della Sposa.

La scelta degli abiti è quasi sempre concordata con la Sposa e quindi si può indossare l’abito lungo in cerimonie pomeridiane e se, come accade quasi sempre lo indossa anche la sposa ma, se essa avesse optato per un corto o assolutamente  minimal, le damigelle non si potranno presentare in uno stile sontuoso perchè, vale sempre la pena ricordarlo, la Sposa è l’unica protagonista del Matrimonio e nessuno deve farla sfigurare in alcun modo.

Schermata 2017-04-02 alle 19.11.20

foto: ilfilorossoelisamerzi.it

Schermata 2017-04-02 alle 19.42.57

foto: lepetitcoco

Schermata 2017-04-02 alle 19.40.22

foto: lepetitcoco

Quindi saranno perfette sia le damigelle con abiti in tema colore e sfumature di esso, che quelle con abiti in tinta diversa ma con qualche richiamo al vestito della sposa. Immancabile un piccolo bouquet ciascuno, oppure un coursage fiorito al polso. Libera la scelta delle scarpe.

IMG_9612

Foto Valeria Del Frate per Viola e Gianluca sposi

Nel corteo nuziale esse seguiranno la Sposa al braccio del padre e procederanno in coppia ma, se fossero in numero dispari, si disporranno una davanti e le altre a seguire,  due a due.

Schermata 2017-04-02 alle 19.47.29

foto da: ilblogdelmarchese.com

Tutto chiaro ragazze? Come al solito NO bianco, nero e lungo solo di sera ma, se avete dubbi contattatemi, come sempre a disposizione!

Proposta di matrimonio: istruzioni per l’uso

Durante il Carnevale di Venezia dello scorso anno, ci trovavamo in Piazza San Marco e mentre ammiravamo le sontuose maschere in posa fotografica, vicino a noi c’erano due ragazzi stranieri che si guardavano in modo speciale e io ho captato, con le mie super  antenne ‘wedding’, che qualcosa di veramente romantico stava accadendo. Allora ci siamo girati a guardare e, proprio in quell’attimo, il ragazzo si è inginocchiato davanti alla sua amata, ha tirato fuori dalla tasca un prezioso astuccio da cui ha estratto l’anello di fidanzamento e ha fatto la proposta di matrimonio all’emozionatissima ragazza sotto gli occhi di una folla emozionata che, al suo inevitabile ‘yes  I do’ è scoppiata in un fragoroso applauso!

Schermata 2017-03-26 alle 18.29.16

da Pinterest

Scene così, sempre più spesso avvengono in ogni parte del mondo a riprova che le tradizioni sono proprio dure a morire, specialmente in campo di matrimonio.

Ma, ragazzi, pensate bene il momento in cui formulare la proposta di matrimonio al vostro Amore: accertatevi che sia veramente lei ( o lui)  la compagna che vorrete avere al vostro fianco per il resto della vita, fatelo quando sarete certi che il suo sia certamente un SI (evitando sgradevoli sorprese da ricordare per tutta la vita!) stupitela organizzando una serata speciale, magari in una data o un posto significativo per la coppia stessa, datele qualche piccolo indizio che il momento fatidico sta per arrivare, cosicchè l’emozione crescerà, ma non rivelate alcun dettagio per non rovinarle la sorpresa e i racconti emozionanti che farà, inevitabilmente, a genitori ed amiche sognanti in una quasi diretta mediatica.

Per cui fatelo in una occasione in cui sarete rilassati, magari in vacanza, ben vestiti, in un luogo romantico e formulate la proposta di nozze in maniera semplice, sintetica ma assolutamente indimenticabile,  insomma … fatela sentire Unica!

Se siete pronti allora, che aspettate? Andate a scegliere l’anello dei suoi sogni, se avete dubbi fate qualche sondaggio con la sua migliore amica che vi guiderà senz’altro nel modo giusto, organizzate al meglio il tutto e, se siete a corto di idee, non avete che da chiedere spunto a qualcuno che, come me, non vede l’ora di darvi una mano!

Et voilà ‘Casina degli Specchi’ … a zonzo per la Splendida Tuscia

Nell’intento di trovare posti e location sempre nuovi per i miei sposi qui sul nostro bellissimo ed incontaminato territorio della Tuscia Viterbese, sabato scorso sono andata a visitare un gioiellino di bed&breakfast che da poco è stato aperto al pubblico nel centro di Soriano al Cimino.

Si tratta di un palazzetto del 1700 di elevato valore Storico-culturale che una famiglia comprò negli anni 80 dai nobili  Chigi Albani, di cui si notano i fregi in giro per tutta la casa, restaurandone completamente i fastosi affreschi che decorano saloni e soffitti,  per poi viverci. Ora che le esigenze sono cambiate hanno deciso di aprirla al pubblico come Dimora Storica e perchè no, utilizzarla per eventi o piccoli ma curatissimi matrimoni.

La ‘Casina degli specchi’ è veramente molto bella  e perfettamente tenuta dalla padrona di casa che ne ha curato il decor mentre la graziosissima figlia si occupa della comunicazione.

Nulla è lasciato al caso all’interno del bel palazzetto, nelle  4 deliziose camere e nello splendido Salone degli Specchi.Schermata 2017-03-20 alle 09.12.00

 

Ma anche il delizioso outdoor con i suoi differenti spazi di giardino, dove d’estate si serve la curatissima colazione, terrazza panoramica e piscina potrebbe far la felicità di quegli sposi che decidono di festeggiare in maniera molto intima e preziosa le loro nozze.

Sposine in cerca di piccole ma deliziose location prendete i vostri futuri mariti, fatevi un giro virtuale prima sul sito  e poi, a nome mio, chiamate la graziosa Nicoletta,  intanto per passare qualche notte da sogno alla Casina e poi … chissà che non lo scegliate per festeggiare lì il vostro ‘intimo’ matrimonio?

In quel caso contattatemi, ho già tutto chiaro per allestire per voi un Matrimonio da Sogno!

 

Bouquet per le Spose di primavera

Eccola, è ormai arrivata, se ne sente nell’aria il profumo… ormai tutto ci fa pensare che è primavera: il caldo di mezzogiorno, le tante ore di sole, i fiori che sbocciano a non finire nei prati e nei giardini di casa

E proprio i fiori primaverili da utilizzare per i bouquet da sposa, è l’argomento di oggi che vi accompagnerà durante il week end dove, sicuramente, tante coppie di sposi convoleranno a giuste nozze.

(creazioni Leilani)

Le immancabili rose, gli anemoni, i narcisi, ranuncoli colorati, le odorose fresie, ancora i tulipani, le prime ortensie e splendide peonie, i papaveri di tanti colori, le orchidee intramontabili e i fior di lillà andranno quindi a impreziosire i romantici bouquet per le spose di primavera.

(creazioni Federica Ambrosini)

Ma bando alle parole e lustriamoci gli occhi con una carrellata di splendidi esempi realizzati dai migliori fioristi sul mercato.

(creazioni Silviadeifiori)

A voi la scelta … contattatemi per ulteriori informazioni!

Bomboniere: tendenze 2017

La bomboniera è morta … Viva la bomboniera! Si, la situazione è proprio questa: anche nel 2017 contrariamente a quel che si annuncia ogni anno, la bomboniera da regalare come ricordo del matrimonio ai nostri ospiti durante il ricevimento di nozze è più viva che mai.

 

E la tendenza attuale è quella di scegliere candidi oggetti in finissima porcellana bianca, o in tenui rosa, verde e celeste pastello, più o meno preziosi secondo la provenienza, siano essi di manifatura artigiana o dei più preziosi marchi di oggettistica bridal.

In crescita anche la bomboniera in ceramica sottoforma di profumatori per la casa, sempre più utilizzati nelle nostre abitazioni.

Schermata 2017-03-14 alle 20.40.57

 

Se vogliamo invece regalare qualcosa di inusuale e che avrà una vita propria, possiamo scegliere delle piantine grasse, presentate in vasetti di vetro o colorati oppure in stile shabby a seconda dello stile del matrimonio, che ricorderanno nel tempo la nostra festa di nozze ad amici e parenti.

Tengono ancora bene le bomboniere solidali sottoforma di donazioni in nome e per conto degli sposi ad associazioni no-profit che si prendono cura di persone e comunità povere nel mondo.

In crescita invece le bomboniere ‘da gustare’, molto in voga, così sempre più spesso si torna da matrimoni carichi di buonissime marmellate e confetture bio, mini bottiglie di ottimi olii evo, ampolle piene di prezioso aceto balsalmico tradizionale di Modena, barattolini di miele fragrante, creme di cioccolato nocciolato e ogni altra prelibatezza a secondo del territorio che si vive. Il tutto confezionato in modo molto artigianale ma sempre accompagnato, qui in Italia, dai tradizionali confetti.

Schermata 2017-03-14 alle 20.53.23

Quel che invece è considerato in rapida discesa è l’uso della scatola, in ogni sua forma, piccolina portaconfetti o grande come contenitore di oggetti.

IMG_6814

Se siete dalle mie parti potetevi rivolgervi a Serenella Santori per l’oggettistica e per tutto il resto … chiamatemi, sono pronta per una caccia all’oggetto unico!!!

 

 

E sotto il vestito?!? … Parliamo di biancheria intima Sposa

Argomento molto bello e assai importante, sia nella vita di ogni giorno che per il Giorno del Matrimonio, l’abbigliamento intimo è una grande passione per noi donne, in prima persona, e per gli uomini che sempre di più apprezzano e spesso ne regalano, alle loro donne.

Schermata 2017-03-13 alle 16.58.23

Credits Victoria’s Secret

La cosa principale, una sorta di legge universale e di mio credo quasi religioso, (grazie Lulù per avermi catechizzato a suo tempo!) come sanno bene le mie amiche che ogni tanto ‘bacchetto’, è che MAI nella vita, figurarsi il giorno delle Nozze, mai, sottolineo ci si deve prendere la libertà di non indossare un completo di biancheria intima: reggiseno e mutandine (slip, perizoma, tanga, brasiliana, culottina che siano) devono essere rigorosamente coordinati, sempre: su questo non transigo! Si può variare semmai il tessuto, ma non il colore … mica siamo a carnevale, anzi, neanche a carnevale va bene l’abbinamento reggiseno bianco e, chessò, slip azzurro … non scherziamo, no!

Schermata 2017-03-13 alle 16.48.55

credits Intimissimi

Premesso questa regola base, per il giorno del matrimonio suggerisco di indossare un bel completo di biancheria intima sia esso in pizzo, seta o merletto, nei colori neutri del nude e del rosa cipria, molto caldi e vicini al colorito della pelle della Sposa che saranno più chiari in inverno e magari più ambrati se saremo in estate, per fare in modo che, anche se l’abito fosse un pò trasparente o se sfuggisse qualche centimetro di stoffa, non si noterebbe granchè.

Schermata 2017-03-13 alle 17.00.53

credits Yamamay

Se lo si vuol scegliere colorato, in abbinamento all’Abito da sposa o se ci piace un colore particolarmente, a parte il classico bianco, non mi discosterei tanto dalle tenui nuance di rosa o celeste, al massimo.

Per forma e comfort la microfibra tagliata a vivo la fa da padrone, anche se non è particolarmente bella,  ma se volete essere proprio  indimenticabili dovete scegliere qualcosa sì di unico e sexy, ma con elevata invisibilità, per far in modo che il tutto non si riveli agli occhi di altri se non del maritino a fine festa.

Perciò vi suggerisco di comprare l’intimo non appena scelto l’abito da sposa e di portarlo rigorosamente con voi fin dalla prima prova per testarne subito il risultato finale su di voi.

Poi c’è chi aggiunge al reggiseno e mutandina anche guepière, bustier, reggicalze, brassiere e giarrettiere, che sono bellissimi e sensuali, ma che a mio modo di vedere possono risultare un pò scomodi ed ingombranti se aggiunti ad un abito che, ammettiamolo, non è proprio quello che usiamo giornalmente.

Per quanto riguarda invece le calze, se proprio volete indossarle (io sono una fan della gamba nuda anche in inverno) se proprio dovete, dicevo, io opterei per una autoreggente velata e leggerissima in ‘non colore’ nudo. Chiaramente bando a qualsiasi tipo di calza se optate per i sandali, anche in inverno … calza+sandalo aperto sono proprio out! Regola quest’ultima che vale anche per le invitate, ovviamente.

Comunque per l’acquisto di queste cose stupende non c’è che l’imbarazzo della scelta: dall’elegante LaPerla, alla super sexy & luxury Agent Provocateur, passando per i marchi più conosciuti come Intimissimi e Yamamay alle belle cose di TwinSet per arrivare alle famosissime mise di Victoria’s Secrets o Wolford

Schermata 2017-03-13 alle 17.06.32

Credits LaPerla

E se siete in difficoltà, as usual, contattatemi: metterò a vostra disposizione tutta la mia conoscenza in materia!

Confetti, confettate e …cake corner

Innanzi tutto, i confetti che qui in Italia sono simbolo imprescindibile del matrimonio, come appresi in fase di formazione Destination Wedding, all’estero sono pressochè sconosciuti.

schermata-2017-03-01-alle-14-04-32

confetti Mucci

Me ne sono resa conto personalmente mentre il mio staff allestiva il tavolo dei confetti (o confettata) di un matrimonio in cui c’era una presenza significativa di stranieri e loro erano assolutamente incuriositi sia dall’allestimento che dal contenuto di esso. Alla loro richiesta di informazioni noi abbiamo presentato i confetti come, appunto, dei dolci che da noi rappresentano le feste e soprattutto il matrimonio.

 

Si perchè ce n’è per ogni occasione, come ci spiegava il gentilissimo proprietario della pugliese confetteria Mucci  , intervenuto ad un corso al quale ho partecipato: dal battesimo  alla Laurea, al matrimoio e perfino come digestivo o addirittura aperitivo c’è il confetto giusto da abbinare.

Per noi che ci stiamo occupando di matrimoni, ricordiamo che i confetti simbolo del matrimonio sono bianchi con all’interno mandorla fine, ed accompagnano i segnaposto o bomboniere che regaliamo come ricordo del matrimonio stesso e vanno in misura dispari, da uno a cinque per sacchetto.

Negli ultimi anni, all’interno di ogni festa per importanti ricorrenze,  hanno iniziato ad avere una propria vita, disgiunti da bomboniere e quant’altro, per comparire su tavole imbandite ad hoc, unici protagonisti ma presenti in gusti diversi in differenti contenitori.

schermata-2017-03-01-alle-13-59-15

Devo dire che nell’allestimento globale dell’evento la cosa risulta essere molto scenografica e che ormai si usa sempre più spesso. Anzi, in alcuni casi le due cose sono congiunte: la confettata coi vari confetti sciolti più le classiche bomboniere da regalare agli invitati a fine ricevimento sullo stesso tavolo allestito e decorato a gusto o tema scelto dagli sposi.

In realtà, per essere sempre un pochino avanti e per trovare qualcosa di nuovo da proporre, la tendenza attuale è quella di organizzare un angolo non più dedicato ai soli confetti ma composto di tanti dolci colorati (sweet cake corner), props (ma vi prego per ora basta con baffi, occhialini, e coroncine fiorite!) e a fine sera omaggiare gli ospiti di tanti palloncini gonfiati ad elio con lucine a led, da lanciare in chiusura della festa per illuminare la notte.

Come al solito ogni coppia sceglierà secondo i propri gusti, la propria sensibilità e rispettando sempre il budget prefissato ma, come sempre dico agli sposi, non servono spese folli per dare un carattere e un tocco originale alla propria festa di nozze.

Basta una giusta dose di creatività accompagnata da una certa professionalità e il successo sarà garantito.

schermata-2017-03-01-alle-14-01-22

foto Party Inspiration

Voi avete qualche perplessità su questo punto dell’organizzazione? Contattatemi, insieme troveremo la formula giusta per realizzare il vostro dolce sogno!

 

 

Dolci finali: la wedding cake

C’è un momento tanto atteso fin dall’inizio del ricevimento di Nozze, che da un tocco di magia a tutta la festa di matrimonio e questo è il fatidico taglio della torta nuziale, a fine serata.

Da un pò di tempo a questa parte, anche qui in Italia, la wedding cake all’americana (per intenderci quella decorata e a più piani) ha iniziato ad essere una consuetudine dando un pizzico di stupore scenografico al finale del banchetto di nozze.

E anche in tv è stato tutto un fiorire di programmi ad hoc, e per le strade si incontrano sempre più spesso laboratori che fanno invidia al Magnolia Bakery tanto caro a Carrie Bradshaw di Sex and The City, insomma quel che si dice una dolce trasformazione della società!

Niente paura, tiene sempre la bella e buona torta ad un piano, magari decorata con la frutta o tanti fiori freschi per aggiungere bellezza alla bontà, ma la torta a più piani, decorata come più piace agli sposi, in termini di colori e stile dirà la sua anche a distanza di tempo, quando sfoglierete le belle pagine dell’album fotografico di matrimonio.

Pronti per la dolce scelta, golosi e non?!?  Chiamatemi e vi indirizzerò senz’altro verso i migliori professionisti del settore.

schermata-2017-02-26-alle-17-26-55

Silviadeifiori Masterclass