Gli abiti che hanno lasciato il segno in questo 2018

Nel cuore degli abiti da sposa protagonisti del 2018…

Nonostante questo anno non sia ancora giunto al termine, ci ha mostrato abiti da sposa da sogno, grazie ai grandi nomi e alle grandi griffe che li hanno ideati e realizzati. La scelta dei tessuti di qualità la fa sempre da padrona, ma i dettagli, gli accessori, le tecniche di lavorazione, i segreti e i significati  nascosti all’interno di ognuno di essi sono stati la punta di diamante di queste collezioni che hanno reso gli abiti, oggetto del desiderio di molte donne.

Uno dei protagonisti indiscussi di quest anno è stato il mantello, che ha sostituito il classico velo e che ha donato a chiunque lo abbia indossato le sembianze di una principessa fiabesca, diventando allo stesso tempo utile, caldo e avvolgente per chi volesse sposarsi in autunno o inverno. Molti stilisti lo hanno chiaramente nominato tra gli accessori più cool del 2018.

Dal mantello che copre, passiamo alle scollature… e lo scollo bardot è il vincitore tra tutte, presente in moltissime collezioni, rende le spose super femminili, sopratutto se arricchito da collane, orecchini e gioielli luminosi che ne esaltano la femminilità.

Abbiamo visto spose più rock che hanno deciso di scegliere il classico abito da sposa accompagnato da bellissime giacche sportive, prevalentemente in pelle o nappa. “Perfecto” è Il nome di questa giacca da motociclista realizzata per la prima volta nel 1928 da Irving Schott che, a distanza di anni si è adattata anche  per essere compatibile con il look delle nozze. Ad esempio, si possono abbinare l’abito in seta con la giacca di pelle stile “Biker” come propone la maison MaxMaraBridal per una sposa unica ed “unconventional”.

C’è chi poi ha deciso di far “sposare” i volumi di tulle e seta del bianco candido con maxi fiori dai petali neri,  tingendo di note dark l’intero risultato . Niente di strano quando si parla di una collezione di abiti da sposa firmata Vera Wang. Ispirazione romantica ma decadente, fatta di dettagli teatrali e di un sapiente uso del nero a contrasto con il candido bianco, un must per le spose più “anticonformiste”.

In primo piano spiccano anche Frange, piume, paillettes, pietre preziose , perle, Kimoni, gilet, spalle decorate.

Ma i veri protagonisti di quest’anno sono stati gli abiti indossati dalle celebrities, e due di questi hanno fatto parlare di sè in modo particolare:

Stiamo parlando dell’ abito della neo duchessa di Sussex Meghan Markle, e dell’imprenditrice digitale fashion blogger Chiara Ferragni.

Due realtà diverse a confronto ma di sicuro unite dal voler rendere il loro giorno più importante un momento indimenticabile.

Le novelle spose si sono affidate a grandi case di moda internazionale per la realizzazione dei loro abiti ed entrambe hanno sfoggiato due vestiti, uno per la cerimonia ed uno per i festeggiamenti, ma entriamo nei dettagli.

Meghan Markle, sposa del principe Henry, ha indossato un abito dalle forme classiche con velo in pizzo firmato Givenchy completato dalla tiara Queen Mary. Claire Waight Keller, direttrice creativa della maison Givenchy ha dato vita a questo pezzo di alta moda dalla forma a clessidra e con scollo a barca, perfettamente in linea con ciò che si richiede a una nuova componente della famiglia reale. Il velo, lungo 5 metri, è nato da un’idea della stessa Meghan: in tulle di seta decorato con ricami provenienti da ognuno dei 53 paese del Commonwealth. A fermarlo la tiara Queen Mary, in platino e tempestata da diamanti. Il diadema è stato creato nel 1932, mentre il fermaglio centrale nel 1893. Un connubio perfetto che fonde l’haute couture contemporanea con elementi preziosi che hanno fatto la storia reale inglese. Per il wedding party Meghan Markle ha scelto un abito bianco di Stella McCartney, confermando il bianco, classico colore della sposa , ma cambiando lo scollo del vestito. Si tratta di un halter dress che sale davanti e si annoda al collo, lasciando le spalle e le braccia nude. Le scarpe invece sono delle décolleté di Aquazzura. La stilista ha voluto dare a quest abito vivacità e gioia, particolari caratteristici di Meghan in previsione di una vita più seria ed austera.

Piccolo particolare da sapere per chi ha sognato quest abito dal nome “Made with love “ : il vestito è stato riproposto in una capsule Collection, in serie limitata ovviamente, solo 46 copie ( 23 in bianco e 23 in nero) acquistabili unicamente presso la nuova boutique di Londra, al numero 23 di Old Bond Street. Questa limited edition sarà esposta in un’area riservata del punto vendita, dove si potrà accedere solo su invito. Buona fortuna alle 46 fortunate !

La seconda sposa più seguita di questo 2018 è stata la fashion blogger Chiara Ferragni, sposa del cantante rap italiano Fedez. I due, convogliati a nozze il primo settembre nella città siciliana di Noto hanno creato un evento mediatico senza precedenti, con impression e visualizzazioni sui social da capogiro.

L’abito da sposa di Chiara è stato realizzato dalla maison Dior la quale vede a capo della direzione creativa l’Italiana Maria Grazia Chiuri. La stilista ha pensato ad una jumpsuit totalmente cucita a mano, utilizzando la tecnica dell’ irish-crochet  del 1800 che prende spunto dalla “dentella d’avo” veneziana, un lavoro minuzioso durato 600 ore. Abiti che in tempi antichi venivano messi in forzieri e custoditi in quanto considerati allo stesso valore dell’oro . Per rendere più serio e consono alle nozze il vestito è stata realizzata una gonna composta da metri e metri di candido tulle per rendere ancora più prezioso il risultato finale .

Il secondo abito, quello per i festeggiamenti, conferma la maison Dior, un bustier dress color cipria con corpino e maxi gonna in tulle,sostituita in un secondo momento con un tutù corto e ancor più vaporoso, anche esso interamente ricamato ma con la particolarità di avere ricami che ne personalizzano il tessuto e che lo rendono “il vestito dei Ferragnez“. Visibili e ben riconoscibili sulla gonna: l’occhio della Chiara Ferragni Collection, il brand della sposa; il Duomo di Milano, la città del loro amore; un tenero bacio tra gli sposi; un leoncino, che simboleggia il figlio Leone. Non solo: scorrono tra i disegni le parole d’amore che Federico ha cantato a Chiara in occasione della proposta di matrimonio, sul palco dell’arena di Verona. “A casa ho un cuscino con vista sui tuoi occhi – Non servono anelli che ci tengono assieme perché di anelli son fatte le catene – Tu stai ancora un po’, ancora un po’ – Per sempre sarà”, sono tutte frasi di Federico Lucia, tratte da “Favorisca i sentimenti“.

 

 

Pic by Pinterest

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...