Wedding Gay …o Gay Wedding: cosa fare?!?

Fin dalla mia prima pubblicazione come agenzia di Wedding Planning, sia online che cartacea, ho esternato la mia disponibilità ad organizzare matrimoni per persone dello stesso sesso. Sia perchè la mia sensibilità mi porta a pensare che davanti all’Amore siamo tutti uguali, sia perchè ho sempre avuto, fin da bambina uno spiccato senso dell’uguaglianza che mi teneva inchiodata alla sedia quando entravano in aula i genitori insegnanti di un mio antipaticissimo compagno di classe (cosa che non facevamo per tutti gli altri genitori, miei compresi) sia perchè alla fine, ho tanti amici e conoscenti gay che non ci faccio più neanche caso: mi importa un tubo con chi vai a letto … basta che sei una brava persona, è il mio motto!

img_0358

Mi sono beccata anche una critichella perchè ho fatto la distinzione:  la tipa in questione mi diceva in soldoni, che non ci sono più questi problemi e che potevo diventare razzista al contrario se stigmatizzavo il voler organizzare Matrimoni per Gay. Sta di fatto che tanto normale la cosa ancora non è se, purtroppo notizia di sabato scorso, una coppia di ragazzi nella più internazionale delle nostre città italiane, Milano, sono stati pesantemente picchiati all’uscita da un locale. I loro volti pieni di ecchimosi ma sorridenti, la dicono lunga sul concetto di ‘normalità’ in questo bigotto Paese.

14691369_1115814085177292_3584914925625198625_o

 

 

Però un passo avanti è stato compiuto, specialmente con l’approvazione della cosiddetta Legge Cirinnà, che in sostanza permette a due persone di qualsiasi sesso di Unirsi Civilmente, risalente alla fine dello scorso anno (e anche del Governo Renzi -ndr)

15440531_718933788255670_6144227431114104282_o

Ed è in virtù di questa legge che Piero & Ivaylo, il 12 ottobre scorso si sono uniti civilmente davanti ad un emozionato Sindaco nella mia cittadina del Viterbese, Civita Castellana, prima nella nostra provincia a celebrare un Matrimonio Gay, tra l’affetto dei più e la curiosità di pochi che hanno riempito fino all’inverosimile Piazza Matteotti, sede del Municipio.

Data la portata storica dell’evento avrei voluto fortemente organizzare io quel matrimonio,  ma sono stata comunque tanto vicina loro col cuore, perchè ho capito quanto importante fosse per Piero, mio coetaneo, poter dire quel ‘YES I DO’ finalmente sancito dalla legge e non concesso per cortesia.

14519867_10207521152499125_5334035019398391067_n

Invece loro hanno organizzato da soli una tradizionalissima cerimonia di famiglia, coi parenti e gli amici di sempre famiglie incluse, dando una lezione di sobrietà quasi rara ai nostri tempi  in campo Wedding.

E come loro tante altre coppie di uomini,  e donne come sabato sera in un altro paese qui vicino, si sono unite nell’assoluta normalità in tutta Italia.

14681041_1122768661148501_8011102835217580491_o

Ora mi chiedo: siamo sicuri che le coppie gay vogliono matrimoni  proprio come quelli che tutte le coppie desiderano o sarà per caso che, per pudore ancora non si esprimono al meglio in creatività e fantasia, essendo coppie grandi che hanno tanto atteso?

14639850_10210126496389623_4952008006445478563_n

 

Le statistiche dello scorso GayWedding, fiera di Roma dell’autunno 2016, ci dicono che mediaticamente l’Evento è stato una vera bomba ma che per numero di richieste non è stato propriamente soddisfacente, proprio perchè l’offerta era stata giudicata banale.

14753944_1124878570937510_7371835613981287092_o

Che pensate voi che mi leggete, popolo Gay e non?

Io sono pronta a tutto e con una testa che mi frulla, al solito, piena di idee originali … ma anche no!

Sono a completa disposizione: chiamatemi!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2 pensieri su “Wedding Gay …o Gay Wedding: cosa fare?!?

  1. Ciao Sandra! Grazie per la tua riflessione. Parlare di queste cose è sempre complesso, perché si rischia di cadere in uno o in un altro stereotipo. Detta male: fai il matrimonio sfarzoso? Sei una chicca isterica. Fai il matrimonio sobrio? Sei una repressa. Declinato al femminile cambiano i termini ma la questione rimane. Però penso che alla fine vinca sempre il gusto personale: se mai qualcuno vorrà fare una festa riempiendo la sala di glitter e YMCA, o farsi la torta nuziale a forma di camion, lo farà, ed è bello sapere che c’è chi è pronto a sostenere queste idee 🙂

    Piace a 1 persona

    • Grazie per la tua attenzione. Alla fine è quel che penso anch’io: no gender!!! Vale il gusto e la personalità delle Persone e non dei ‘generi’ che si sposano. Quindi … grazie ancora, non ho paura di parlarne e se sbagliassi ‘mi corrigerete’ ahahahah!
      Sposatevi in tanti/tante … io sono pronta!
      Un abbraccio e tanti baci!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...